Grazie Laura

Grazie-Laura-Antonelli

La notizia della morte di Laura Antonelli mi ha commosso.

Me la ricordo bene, nelle mie prime fantasie erotiche di ragazzino, pure se allora guardavamo solo tette e culi con gli occhi annebbiati dagli ormoni.

Col tempo abbiamo imparato a riconoscere anche quello che c’era attorno, scoprendo una donna dallo sguardo dolcissimo e conturbante allo stesso tempo. Una bellezza naturale ed un’eleganza innata, superiore, delicata quanto impareggiabile.

Ho avuto la fortuna di incrociarla dal vivo parecchi anni dopo, mentre lavoravo a Roma, solo qualche istante di sfuggita.

Era sempre bellissima, e credo di aver balbettato per parecchi minuti.

Probabilmente balbetterò ancora, si mi ricapiterà di guardare una sua foto.

Pubblicato da

Roberto Rota

Nasco fotografo, e lo faccio diventare un lavoro. In tarda età mi appassiono di informatica e networking, che prendono il sopravvento anche professionalmente. Ora mi occupo prevalentemente di consulenza e assistenza su WordPress, progetti web e comunicazione in rete.

Rispondi