Parole e ritmo

Muoviti veloce, snello. O snella. Pensa alle cascate, pensa ai santoni che piegano un corpo di cento anni con lo yoga. Pensa a una danza indi.

Pensa all’acqua di un ruscello: la scrittura è uguale. La mente non ha bisogno di gabbie per creare, non ha bisogno di diavoli con il forcone. Non ha bisogno di scudisciate. Ha bisogno, semmai, di ritmo.

Tratto da una pagina che vale la pena di leggere: Scrittura, pensieri sparsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.